14-02-2018

Test diesel su scimmie e cavie umane, Corrado Clini: "Il patetico e ridicolo accanimento terapeutico sul diesel"

Fonte: Il Giornale

LEGGI L'ARTICOLO
5-02-2018

Energia, Corrado Clini: "L’investimento dei cinesi in Cdp Reti è un’opportunità e non un rischio"

Fonte: Formiche.net

LEGGI L'INTERVENTO

18-01-2018

Rifiuti a Roma, Corrado Clini : "Ministro, regione e sindaca non hanno attuato Patto per Roma"

Fonte: Il Foglio

LEGGI L'INTERVENTO

2-01-2018

Corrado Clini a InBlu Radio: "Governo e enti locali coinvolgano al tavolo di confronto su Ilva anche #Arcelor Mittal"

Fonte: InBlu Radio

ASCOLTA L'INTERVISTA

27-12-2017

Corrado Clini "La questione Ilva non si risolve in una logica solo amministrativa. Arcelor Mittal deve dare risposte concrete"

Fonte: Formiche.net

LEGGI L'INTERVISTA

11-12-2017

Steel overcapacity, Corrado Clini: "What China has done in the field of clean energy in the last 15 years has no equal"

Fonte: Xinhua

LEGGI L'INTERVISTA

6-12-2017

Corrado Clini: "Il Global Energy Interconnection e l'internet dell'energia"

Fonte: Le Scienze

LEGGI L'ARTICOLO
5-12-2017

Corrado Clini: "Ilva, il ministero dell’ambiente dorme ed Emiliano non ha tutti i torti"

Fonte: Linkiesta

LEGGI L'INTERVISTA

22-11-2017

Cambiamenti climatici, Corrado Clini: "La proposta di Xi è la più valida contro l'inquinamento"

Fonte: Italia Oggi

LEGGI L'ARTICOLO
10-11-2017

Grandi navi, Corrado Clini: "Tempi maturi, una scelta saggia"

Fonte: il Gazzettino

 

Era ministro all’Ambiente, 5 anni e mezzo fa, Corrado Clini, firmatario di quel decreto, insieme al collega alle Infrastrutture Corrado Passera, che per primo aveva l’intento di estromettere le navi dal Bacino di San Marco. Idea sulla quale tutti erano d’accordo, ma sul come tutti si sono dati battaglia per anni. L’ipotesi più accreditata, già citata nel decreto, era quella dello scavo del canale Contorta, caldeggiata dall’autorità portuale, che però a livello ambientale trovò fin da subito strenui oppositori.

«Alleluja - esulta Clini, alla notizia della soluzione individuata dal Comitatone - finalmente vengono stabiliti dei tempi certi». In realtà anche il decreto Passera-Clini fissava 6 mesi di tempo per individuare la soluzione. Ma di deroga in deroga tutto è rimasto inalterato, a parte il fiorire di progetti, con varie peripezie da un ministero all’altro, dalle Infrastrutture all’Ambiente. Secondo l’ex ministro è una delle poche volte invece in cui un decreto trova attuazione. La soluzione di Marghera è un’occasione di rilancio dell’area. Un “combinato disposto” per usare una locuzione burocratese che calza a pennello in questo caso: non solo si scioglie il nodo della crocieristica, con la creazione di infrastrutture dedicate, ma si potranno semplificare le procedure per le bonifiche, con la creazione di un volano di attività di riqualificazione dell’area, con insediamenti ad alta tecnologia e basso impatto ambientale. Insomma, un trionfo. Però ci sono voluti cinque anni.

«Cinque anni fa la discussione su Porto Marghera non era ancora matura. La soluzione del Contorta era funzionale e razionale dal punto di vista della crocieristica, ma con maggior impatto ambientale. Marghera, promossa anche dall’ex sindaco Giorgio Orsoni, ha come effetto collaterale la riqualificazione di un’area che deve ripensare il proprio destino, dopo lo smantellamento di alcuni stabilimenti». La parola passa ora alla commissione di valutazione dell’impatto ambientale, ma l’ex ministro all’Ambiente mette le mani avanti, sottolineando che «gli aspetti ambientali non possono essere ostacolo o pretesto. Ci sono voluti vent’anni per l’alta velocità tra Milano e Roma. La valutazione deve dare le indicazioni di che cosa è necessario fare, ma non può essere un pretesto. Sicuramente le grandi navi non dovranno più utilizzare combustibili fossili e le banchine dovranno essere elettrificate, in modo da non doverle costringere a rimanere con motore acceso per avere la corrente. E dovranno essere assistite nelle manovre in modo opportuno». 

 
LEGGI L'ARTICOLO
  • Pagina 1 di 13    -   
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 13
  • >